Che buone le fave!

Quando sono molto giovani e tenere, le fave si possono consumare anche crude e si abbinano a formaggi decisi e saporiti, anche se cotte risultano molto più digeribili. Un trucchetto consiste nello sgranarle e cuocerle per 7/8 minuti in acqua bollente salata, scolarle e passarle sotto un getto di acqua fredda, eliminando così la pellicina che le ricopre. Sapevi che gli antichi Romani le consumavano condite con uova, miele e pepe?